5
(8)

ovvero
Il velo di Maya

di Giulia Cultrera

Tutti sognano una vita perfetta. Alcuni tendono a costruire un’esistenza ideale in cui rifugiarsi, lasciando che un sottile velo di illusione li avvolga e renda sempre più sfumato il confine tra realtà e finzione. Eppure, basta un singolo elemento fuori posto per far crollare la sovrastruttura di apparenza e perfezione, rivelando le fragilità e le insicurezze che risiedono alla base. In un attimo il sogno può rivelarsi una spiacevole realtà, perché una gabbia, pur essendo d’oro, rimane comunque una gabbia.Scena tratta dalla serie

Ecco il punto di collisione: da una parte una donna in continua evoluzione che vive all’insegna della libertà e del cambiamento; dall’altra una donna alle prese con un’esistenza agiata e stabile, imposta e programmata in ogni più piccolo aspetto. Entrambe ingabbiate da troppo tempo in schemi e meccanismi, in parte scelti, in parte forzati.

La contrapposizione tra queste due donne cresce nel corso delle puntate: due stili di vita opposti, due estrazioni sociali e culturali difficilmente conciliabili, due modi diversi di amare. Le motivazioni delle loro scelte sono da ricercare nei lunghi e dettagliati flashback che aggiungono indizi e forniscono nuove chiavi di lettura per comprendere i comportamenti dei personaggi.Scena della serie

Le tematiche affrontate sono importanti e attuali: razzismo, maternità, aborto, bullismo, omofobia; se in alcuni casi è facile schierarsi, in altri casi ci si rende conto che il contesto, i fattori sociali, culturali e ambientali contribuiscono enormemente nello spostare l’ago della bilancia. E, in fondo, chi determina cosa è giusto o sbagliato? Esiste una verità assoluta o si tratta, piuttosto, di labili sfumature?Scena tratta dalla serie

Ogni personaggio è un piccolo fuoco che brucia lentamente fino ad esplodere in un incontrollato incendio. Ma il fuoco è spesso catartico: mai come in questo caso consente di ristabilire l’ordine, riallacciare rapporti spezzati, sanare vecchie ferite o dare un taglio definitivo con il passato. E lo spettatore ha molto su cui riflettere per trarre le proprie conclusioni e collegare i punti rimasti volutamente in sospeso.

Scena tratta dalla serieLittle fires everywhere rientra nella lista delle serie tv imperdibili del 2020, ecco il link all’articolo.

Vota questo articolo

Valutazione media 5 / 5. Conteggio voti 8

1 Comment

  1. Complimenti Giulia, le tue recensioni fanno venire voglia di guardare le serie di cui parli. 🙂

Write A Comment

OLTREIMURI.BLOG