Tag

Placido Calì

Browsing

di Giuseppe Cultrera

Battiato e Dalla erano di casa a Milo: e chissà quante volte hanno attraversato la piazza Belvedere Giovanna D’Aragona, con la quinta maestosa dell’Etna da un lato e l’azzurro Jonio dall’altro. Adesso ci si sono stabiliti. Al centro. Seduto al pianoforte, Lucio Dalla sembra pizzicare le prime note di una nuova canzone; appoggiato al piano Franco Battiato ascolta pensoso. Incuranti della gente che passa accanto o si accosta incuriosita. D’altronde c’è stata sempre empatia col proprio popolo, discreta e melanconica.

Metti, una sera a Milo
Il monumento bronzeo, rappresentante i cantautori Franco Battiato e Lucio Dalla, opera dello scultore Placido Calì, inaugurato a Milo (CT) il 12 agosto scorso

Le loro canzoni sono la colonna sonora della vita di ognuno di essi – di ognuno di noi – dei momenti felici, scuri, difficili, strani. Per questo, ora, al centro di quella piazza anche se fusi nel bronzo, fanno parte del paesaggio umano come le quinte maestose e immobili nel tempo, e gli uomini che vanno e vengono, discutono, scherzano, si danno di gomito (benedetto Covid, come ci siamo ridotti!); e qualcuno canticchia mentalmente – magari – Piazza grande o Povera patria, che sono pure attuali e in tema.

Metti, una sera a Milo
Lucio Dalla e Franco Battiato (Foto: Guida Sicilia)

All’inaugurazione del monumento bronzeo, opera dello scultore acese Placido Calì, giorni fa il prof. Paolo Giansiracusa, lo ribadiva al folto pubblico presente “Un monumento vivo, interattivo, intorno al quale e dentro il quale, voi potete entrare; voi come altri: tutti quelli che vorranno venire qui.”

Metti, una sera a Milo
Due particolari del citato monumento – Il prof. Paolo Giansiracusa

Metti, una sera a Milo: piazza ‘Belvedere Giovanna d’Aragona’ l’Etna e il mare e accanto Battiato, Dalla e la poesia…

Banner: Milo (CT), 12 agosto 2022. Inaugurazione del monumento bronzeo, dedicato a F. Battiato e L. Dalla, dello scultore Placido Calì. (Foto P. Giansiracusa)

OLTREIMURI.BLOG