5
(20)

di Sebastiano D’Angelo

Ci sono persone in grado di innovare, creare, intraprendere, grazie alla loro intelligenza ed energia. Sono persone che cambiano il mondo. Talvolta sono visionari, ma senza la loro visione non ci sarebbe crescita e progresso.

Nell’occasione della sua premiazione per la diciassettesima edizione del Premio “Ragusani nel Mondo”

Vito Catania è stato una di queste persone, dotato di una straordinaria vitalità e di una intelligenza imprenditoriale fuori del comune. Nato a Chiaramonte nel 1951, ma ben presto emigrato in Francia con la famiglia, appena rientrato in Italia crea un’azienda chimica leader ad Arcore, la Reys SpA.

La Reys SpA con sede ad Arcore. Leader nella gestione dei fluidi per il manufacturing.

Fra i 15.000 clienti si segnala la Ferrari, ed in particolare il comparto della Formula Uno, Brembo, Finmeccanica, Ducati, Ansaldo. Negli anni ’90 decide di investire nell’agricoltura, all’inizio nelle terre di origine della sua famiglia. Crea una azienda modello, la Cantina Gulfi, produce vini di altissima qualità, che ben presto si impone a livello globale per i riconoscimenti ricevuti e la notorietà delle sue etichette.

Vito Catania e il brand Cantina Gulfi

Dà lavoro a decine di maestranze in una vasta area agricola del sud est siciliano, si circonda di persone di assoluta competenza e produce vino in modo innovativo, presente con il marchio “Gulfi” in tutti i mercati internazionali. In cantina introduce innovazioni tecniche di eccellenza, per trasmettere con il suo vino l’essenza della Sicilia. All’agricoltura abbina l’ospitalità e la ristorazione di qualità nella Locanda Gulfi, raffinata struttura che si trova nei pressi della cantina. Ama investire nell’eccellenza , per creare un prodotto ed un marchio “senza tempo”, come amava definirlo.

GALLERIA DI IMMAGINI

Vito saluta prematuramente il mondo che tanto amava in un triste pomeriggio di fine maggio 2017, colpito da un male incurabile, e lasciando un vuoto incolmabile fra i suoi cari, nelle sue aziende ed anche nella grande famiglia dei “Ragusani nel Mondo”, dove occupa un posto di assoluto rilievo.

La Cantina Gulfi

Il suo nome è legato infatti anche al Premio “Ragusani nel Mondo”, che ha ricevuto nella XVII edizione, la sera del 3 settembre del 2011. Nel riconoscimento fu preceduto dal fratello Salvatore, altra nobile figura di imprenditore “self made man”, che ne fu insignito il 28 agosto del 2003, e di cui parleremo in altro Medaglione Ibleo.

La famiglia Catania. Vito insieme alle sorelle Salvatrice e Giovanna, la mamma Fortunata e il fratello Salvatore

Lo vogliamo ricordare per una sua appassionata massina: “Il valore aggiunto che fa del vino un prodotto agricolo diverso dagli altri è il suo legame culturale con il territorio che lo produce. Ed è per questo che un vino, quando è vera espressione del territorio e della cultura degli uomini che lo producono, non dipende da una sola persona ma da una civiltà”.

GALLERIA DI IMMAGINI

In occasione del suo cinquantesimo compleanno insieme alla nipote Jackeline e al figlio Raffaele
3 settembre 2011. Insieme a Titta Cascone, Area Manager di Unicredit Ragusa

Vota questo articolo

Valutazione media 5 / 5. Conteggio voti 20

Write A Comment

OLTREIMURI.BLOG